sabato 30 ottobre 2010

Halloween, la festa pagana dei celti


Tutto pronto per la festa di Halloween, ovvero la notte prima del giorno di Ognissanti, ricorrenza popolare pre-cristiana diffusa in Europa dai Celti come celebrazione della fine dell'estate e preparazione alla stagione fredda. La tradizione odierna di chiedere dolci e caramelle di casa in casa deriva proprio dalle popolazioni celtiche che, in segno di riconoscenza verso i loro morti avevano l'usanza di lasciare fuori di casa del cibo. Per questo motivo i bambini travestiti da streghe, zombie, vampiri e fantasmi si presentano davanti alle case dei propri vicini ed esclamano: ''Trick or Treat?'', appunto ''Dolcetto o scherzetto?'', poiche' qualora non ricevessero dolciumi si vendicherebbero con terribili scherzi. Per allontanare la sfortuna i piccoli mostri nella notte di ''All Hallows Eve'' - dall'etimologia della vigilia di ''Tutti i Santi'' - dovrebbero bussare a 13 porte diverse.

La tradizione vuole inoltre che si intaglino delle zucche con delle facce spaventose da usare come illuminazioni per assecondare la leggenda di ''Jack o'Lantern'' in italiano ''Giacomino il Lanternino'', un fattore che oso' sfidare il diavolo e che alla morte, non potendo stare ne' in paradiso ne' all'inferno, fu costretto a vagare in terra alla ricerca continua di un rifugio. L'uso di queste lanterne al di fuori delle case servirebbe in questo modo ad indicare allo spirito di Jack la strada.

La famosa festivita' pagana solo su facebook conta 965.138 fan di tutto il mondo e 500 gruppi tematici in cui i fanatici da piu' di un mese si scambiano consigli sui travestimenti da adottare: tra questi spopolano i vampiri della saga di ''Twilight'' e costumi ispirati a Lady Gaga, la pop star che col suo stile pittoresco, sembra essere l'icona di Halloween 2010.

In tutto lo stivale spopolano le feste e le iniziative per un week end da brivido: aperitivi in maschera, serate a tema in discoteca, escursioni notturne e cene a base di zucca.

Mentre per chi resta a casa le reti televisive dedicate ai giovani hanno organizzato una vera e propria maratona di film su questa ricorrenza. Su Italia 1 a partire da oggi pomeriggio saranno trasmessi gli episodi speciali de I Simpson dedicati ad Halloween, che portano il titolo ''La paura fa novanta'', a seguire uno speciale di Shrek, dal titolo ''Scared Shrekless-Shrekkati da morire'', mentre su Mtv andranno in onda i film ''L'Alba Dei Morti Dementi'', parodia dei film horror di Edgard Wright, e domenica 31 ''Valemont The Movie e ''My Super Psycho Sweet 16''.

lunedì 11 ottobre 2010

L'avvocato di Misseri: la violenza prova uno stato patologico mentale


Lo scrive il difensore di Michele Misseri, avvocato Daniele Galoppa, nell'atto con cui chiede di sottoporre a perizia psichiatrica il proprio assistito, che si è accusato di aver ucciso la nipote Sara Scazzi. "Il comportamento - scrive il legale - tenuto dall'indagato dal giorno della scomparsa della giovane vittima al suo ritrovamento, oltre che le dichiarate motivazioni che lo hanno spinto a voler collaborare con gli organi inquirenti, mostrano degli evidenti segnali di scarsa capacità rappresentativa della realtà e inconsapevolezza dei propri comportamenti al momento del loro compimento".
TRE VERSIONI DIFFERENTI - Sono tre - secondo la difesa - le versioni "contraddittorie, assolutamente illogiche e poco credibili" che Michele Misseri ha fornito agli inquirenti, durante gli interrogatori, durante i quali ha confessato di aver ucciso la nipote Sara Scazzi. Secondo il difensore nell'interrogatorio del 7 ottobre, terminato alle 4 del mattino, Misseri ha detto - scrive il legale nella richiesta di perizia psichiatrica - di "aver strangolato senza alcun motivo la piccola Sara con una fune utilizzata per avviare il proprio trattore agricolo", mentre la ragazzina "gli volgeva senza alcun motivo le spalle immediatamente dopo il suo arrivo e, stranamente, dopo aver percorso in discesa una rampa abbastanza ripida". Durante l'interrogatorio Misseri ha ribadito più volte - prosegue il legale - "di avere avuto in precedenza un rapporto assolutamente normale con la giovane parente". Nel corso dell'esame sul corpo di Misseri, compiuto il 7 ottobre alle ore 13,00, l'indagato - prosegue Galoppa - ha detto "per la prima ed unica volta di essere stato toccato ai fianchi con le mani dalla piccola Sara", per poi strozzare la ragazzina dopo che questa gli aveva dato le spalle.
SECONDO INTERROGATORIO - Nell'interrogatorio di convalida del fermo dell'8 ottobre, reso davanti al gip di Taranto Martino Rosati, Misseri - sottolinea il difensore - ha "confessato per la prima volta di aver palpeggiato la nipote, dopo che la stessa lo aveva raggiunto nel garage". In questa circostanza l'indagato ha spiegato di aver strangolato la giovane senza più riferire di essere stato toccato ai fianchi da Sara ma aggiungendo, "sempre per la prima volta, di averla molestata solo qualche giorno prima della sua uccisione, il tutto, tra l'altro, condito da molti 'non sò".

Fonte: http://www.unionesarda.it

venerdì 8 ottobre 2010

John Lennon, 70 anni dalla nascita


Il 9 ottobre John Lennon avrebbe compiuto 70 anni. L'8 dicembre sarà il trentennale del suo omicidio, mentre al suo assassino, Mark Chapman, proprio qualche giorno fa è stata negata la libertà provvisoria. Queste tristi ricorrenze non fanno che confermare il vuoto lasciato da John Lennon e dai Beatles. Per ricordare il suo mito e la sua arte, al via una settimana di eventi tra mostre, libri, film, concerti e poesie.
Dal 1962 al 1970, John Lennon è stato il leader indiscusso dei Beatles. Con Paul McCartney, infatti, ha formato una delle più importanti partnership musicali della storia della musica. Diventando il cantautore di maggior successo nella storia delle classifiche inglesi. Terminata l'esperienza con i Beatles, Lennon intraprese anche la carriera da solista ma anche di autore di disegni e poesie, nonché attivista politico e paladino del pacifismo.
Questo gli causò non pochi problemi con l'Fbi, che per lungo tempo spiò tutte le sue attività e quelle della moglie Yoko Ono, considerandolo un sovversivo e rifiutandogli più volte la cittadinanza americana. Fu assassinato a colpi di rivoltella da un suo stesso fan, Mark David Chapman, la sera dell'8 dicembre 1980 a New York. Lennon si sposò due volte: dal primo matrimonio con Cynthia Powell ebbe il figlio Julian, mentre dal secondo matrimonio con l'artista giapponese Yoko Ono, nacque il figlio Sean. Entrambi i figli hanno seguito la carriera artistica del padre.
La doppia ricorrenza di Lennon (i 30 anni della morte e il 70esimo compleanno) ovviamente non poteva non avere un'eco di iniziative. Non è certo una sorpresa che il centro delle celebrazioni sarà Liverpool dove sotto la sigla "Lennon Remembered" ci saranno concerti, esposizioni artistiche, film e poesie alla "Echo Arena". Mentre al "Cavern Club", il locale che ha ospitato il debutto dei Beatles, ci sarà anche un party di compleanno.
L'onda lunga delle celebrazioni è cominciata con una reunion familiare pochi giorni fa alla galleria del Morrison Hotel di New York dove per la presentazione di "Timeless", mostra fotografica di Julian Lennon, oltre a sua mamma, Cinthya Powell Lennon, la prima moglie, sono arrivati Yoko Ono e Sean Lennon. Julian e Cynthia organizzeranno a Liverpool una mostra fotografica intitolata "White Feather: Spirit of Lennon". A Los Angeles gli eventi si amalgameranno tra loro in modo naturale alternando interviste intime e inedite, mostre ed esposizioni di fotografie, testi scritti a mano, abiti, disegni e strumenti musicali appartenuti a Lennon, film e documentari storici e prime esclusive, tra cui quella di "American Masters: Lennon NYC" che la stessa Ono ha definito un film bellissimo e che offre un ritratto autentico di Jonh e della sua infanzia e dell'acclamato "Nowhere Boy" che narra la storia della sua infanzia turbolenta. In occasione di questo compleanno speciale, inoltre, si riuniranno anche i tre membri dei Quarrymen, prima band di Lennon.
I festeggiamenti più classici, quindi, forse proprio quelli che Lennon avrebbe voluto: cinema, musica e cultura. Arte per tutti, a 360 gradi.

Fonte: http://www.tgcom.mediaset.it